Tasselli e transatlantici.

26/07/2013 § Lascia un commento

Che cosa si fa quando, comprata un’anguria, si vuol ‘saggiare’ la bontà dell’acquisto?  Esatto: si incide la corteccia e si procede ad una sorta di ‘carotaggio’, estraendo un quadratino di polpa. Questa operazione dagli incerti esiti è stata persino immortalata da Renato Carosone negli imperituri versi “‘O mellone è asciuto bianco, mo cu cchi t’a vuò piglià?” Anche nel campo del disegno architettonico, per rappresentare, in un’assonometria, parti dell’oggetto che risulterebbero in secondo piano o nascoste, si procede ad estrarle, a mo’ di tasselli di melone, per poterli mostrare in maggiore evidenza. È quello che mi è capitato di fare quando, per un’illustrazione apparsa sul settimanale Topolino, ho rappresentato il celeberrimo Titanic, ovviamente in versione ‘papera’. Volendo restituire la complessità e la vastità di questa enorme macchina, senza rinunciare a mostrarne l’involucro, ho deciso di operare un taglio in corrispondenza del secondo blocco di caldaie e di tirare fuori, come un quadratino di anguria, le rampe superiori del vano scala. Ecco il risultato.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Tasselli e transatlantici. su Raccolta Differenziata.

Meta